Organizzazione e attività didattiche

POF e Regolamento

Il Piano Triennale dell’Offerta Formativa è elaborato ai sensi di quanto previsto dalla legge 13 luglio 2015, n. 107, recante la “Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti”, la cosiddetta “Buona Scuola”.

Il PTOF, elaborato dal Dirigente Scolastico e dal Collegio dei Docenti, rappresenta il cuore dell’organizzazione della scuola, e pone le basi di quelli che sono i principi fondamentali su cui si ispira l’azione educativa e didattica stessa.

Il Piano infatti:
-descrive le caratteristiche organizzative della scuola e le risorse umane e professionali di cui dispone la scuola;
-esplicita le finalità educative e gli obiettivi didattici che la scuola si pone;
-illustra in modo essenziale l’insieme delle attività didattiche, educative e culturali;
-individua le priorità del piano di miglioramento e del piano di inclusione;
-descrive i progetti che arricchiscono l’offerta formativa, indicandone obiettivi e risorse necessarie per realizzarli;

Il documento può essere integrato in modo da essere sempre attuale e coerente con la situazione concreta
in cui la scuola opera in un determinato periodo.

Calendario e orario scolastico

La vita scolastica è organizzata in varie fasi, le quali ne scandiscono tempi e modalità, organizzandola in modo tale che vi siano varie attività suddivise secondo un orario ben preciso; si parla della cosiddetta “giornata tipo”. Questa, ovviamente, può subire delle variazioni a seconda delle varie attività che la scuola propone, sopratutto attività extra didattiche, le quali possono incidere sull’orario scolastico.

Il calendario scolastico, elaborato sulla base del calendario scolastico regionale, indica le varie feste annuali, le sospensioni delle attività e tutte le attività extra didattiche pianificate dagli organi scolastici competenti.

Laboratori didattici

All’interno dell’attività didattica, effettuata secondo le linee guida ministeriali, sono inseriti alcuni progetti didattici organizzati e curati dalle nostre insegnanti, che possiamo considerare come laboratori didattici.
I laboratori didattici presentati e curati dalle nostre insegnanti, hanno come obiettivo principale quello di arricchire l’offerta formativa, favorendo così lo sviluppo delle capacità e delle potenzialità espressive, relazionali e cognitive dei bambini.
Ogni anno scolastico i laboratori didattici sono diversi; quelli che riscuotono maggiori risultati positivi, vengono riproposti con cadenza che varia a seconda delle necessità.

Progetto Lingua Inglese

L’insegnamento della lingua inglese, non è un vero e proprio “Progetto Didattico”, poiché questa disciplina è ormai radicata all’interno dell’offerta formativa di base della nostra scuola. Ma poiché ogni anno l’argomento presentato e trattato è diverso, viene inserito tra i vari progetti didattici che la nostra scuola offre.

Sulla pagina dedicata all’inglese, si possono trovare le varie presentazioni dei progetti, correlati da apposito file in pdf, i quali sono elaborati dall’insegnante proponente e illustrano le varie argomentazioni e le varie fasi dei progetti stessi. 

Programma extra didattico

Alla didattica comune e ai laboratori didattici, viene affiancata anche la “programmazione extra didattica”.
La programmazione extra didattica riguarda l’inserimento di progetti esterni alla didattica programmata, i quali permettono ai bambini di scoprire nuove realtà che stanno al di fuori della normale attività scolastica giornaliera e settimanale.
Questi progetti extra didattici sono curati da soggetti esterni alla scuola, ovvero non facenti parte del personale scolastico.